IL BLOG DI PROGESIA

Pianificazione aziendale , impara dagli scacchisti

Pianificazione aziendale : come aumentare il fatturato e generare liquidità imparando dagli scacchi

Pianificazione aziendale : come aumentare il fatturato e generare liquidità imparando dagli scacchi

 

Per chi si avvicini alla pianificazione aziendale, la priorità è capire quali sono i segreti per generare liquidità trovando la risposta alle domande su come aumentare il fatturato e su come aumentare le vendite . In quest’articolo useremmo gli scacchi come metafora: è il gioco di strategia per eccellenza e permette di comprendere tattiche applicabili in altri ambiti.

In questa sede non ci interessa entrare nel dettaglio delle finezze tecniche sulla scacchiera e, anzi, completeremo un discorso facilmente comprensibile anche a chi non ha mai imparato le regole del gioco (e anche a chi non intende affatto venirne a conoscenza!) mantenendo il focus sulla pianificazione aziendale.
Uno dei segreti degli scacchisti più esperti è quello che si chiama in gergo “sacrificio”. Il termine ha comunemente un’accezione negativa ma nel gioco degli scacchi si riferisce a una precisa decisione di uno dei protagonisti nel cedere uno dei suoi pezzi avendo calcolato che questo porterà un vantaggio maggiore nelle mosse successive. Molto spesso, i campioni si fanno catturare una delle figure più importanti del loro esercito per riuscire a dare scacco matto al re avversario, che rimane l’obiettivo della contesa.
Già, ma questo tassello fondamentale per un giocatore come può essere utile nel nostro discorso sulla pianificazione aziendale, sul come aumentare il fatturato e sul come aumentare le vendite ?

3 consigli dagli scacchi seguire nella pianificazione aziendale per generare liquidità per l’azienda , aumentare il fatturato e le vendite

  1. L’obiettivo finale è sempre la priorità: Negli scacchi l’obiettivo è dare scacco matto all’avversario, una consulenza aziendale personalizzata mira al benessere dell’impresa e alla soddisfazione di chi ne fa parte. Soprattutto, in tempo di crisi, l’ansia di dover controllare fattori, variabili, imprevisti e problemi rischia di veder sfocato il reale scopo del nostro lavoro. Impariamo da uno scacchista esperto che pur immerso nel mare di varianti e combinazioni dato dalle possibili mosse che lui e il rivale hanno a disposizione, non perde mai di vista l’opportunità di dare scacco matto al re avversario.
  2. Possono essere necessarie rinunce in un’ottica di ampio respiro : Spesso quando un campione degli scacchi effettua un sacrificio, i giocatori meno esperti credono che si tratti di un errore. “Guarda, ha sbagliato! Si fa catturare un pezzo!” commentano tra loro per poi rimanere stupiti e meravigliati quando poco dopo si accorgono di come quella mossa apparentemente folle ha determinato il successo. Nella pianificazione aziendaledi alto livello, può capitare di dover prendere decisioni difficili: abbandonare un servizio, non realizzare più una linea di prodotti, sospendere un reparto. Decisioni che inizialmente possono far storcere il naso all’imprenditore ma che vanno accolte se sono il viatico per il bene dell’azienda che rimane l’obiettivo a lungo termine.
  3. Pensare al futuro ma concretamente: Non bisogna però fare l’errore opposto. Possiamo rinunciare a qualcosa (negli scacchi ad un alfiere, un cavallo, una torre o una regina) se abbiamo già capito, calcolato e pianificato che tale perdita verrà compensata con gli interessi da un vantaggio maggiore. Nella pianificazione aziendale non si cede qualcosa se non è chiara la contropartita che potremmo ricevere. Una pianificazione aziendale efficace deve riportare numeri e cifre in modo che sia tutto misurato e misurabile: deve esplicitare come aumentare il fatturato e come aumentare le vendite, come generare liquidità e ridurre le spese. Diffidate da chi promette risultati mirabolanti senza entrare nello specifico: un’azienda non si risolleva con frasi ad effetti ma con un preciso piano che riporti nel dettaglio le conseguenze di ogni scelta.

Il sacrificio negli scacchi è considerato una finezza, una mossa elegante che denota la qualità del giocatore che lo esegue. Analogamente nella consulenza aziendale personalizzata , il “sacrificio” non deve essere inteso in modo negativo ma come un’occasione o uno strumento di rilancio. Evidentemente, però, come uno scacchista prima di realizzare il sacrificio spende tutto il tempo a sua disposizione per valutarne le conseguenze soppesando svantaggi e benefici, allo stesso modo nella realtà aziendale bisogna accuratamente controllare al limite della pignoleria che tale decisione non si riveli un boomerang. I dettagli fanno la differenza: un’idea anche valida diviene superflua – talvolta persino controproducente – se non viene realizzata con cura, puntualità e competenza.
Soprattutto la pianificazione aziendale deve essere approvata e apprezzata dal suo team. Altrimenti, anche se tale scelta sulla carta è valida, rischia di essere inficiata dallo scetticismo che pregiudica la corretta esecuzione dei passi successivi.

 

 

Dai un’occhiata al nostro nuovo sito www.progesia.com

 


 

Scoprile strategie Progesia

Come aumentare la liquidità e valorizzare il tuo tempo

Complimenti, sei iscritta/o!