fbpx

TRILOGIA COMUNICATIVA

La via per gestire i rapporti con gli altri in situazioni complesse

Quanto le emozioni negative influenzano i risultati che desideri ottenere?

È possibile gestire le emozioni nelle situazioni complesse?

LA SOLUZIONE PER GESTIRE LE EMOZIONI E COMUNICARE IN MODO EFFICACE

RICERCA, SPERIMENTAZIONE, CAMBIAMENTO DI PROSPETTIVA, GESTIONE DELLE EMOZIONI

In ogni situazione complessa nasce un gioco di influenze psicologiche ed emotive. Il progetto vuole focalizzarsi nelle situazioni tipiche aziendali.

Maggiore è il coinvolgimento emotivo, maggiore è la fiducia. Allo stesso tempo, la situazione si complica all’aumentare del coinvolgimento emotivo. Questo vale anche nel mondo degli affari.

Il progetto vuole ricostruire un insieme di personaggi da interpretare in ogni situazione complessa e replicati da diverse persone, fornendo un ventaglio di opzioni con lo scopo di valorizzare il rapporto emotivo con il cliente, rendendolo più solido e duraturo. 

 

 

I TRE PILASTRI DELLA TRILOGIA COMUNICATIVA

ELEMENTI DI DIZIONE, RECITAZIONE E GESTIONE EMOTIVA, ANATOMIA ESPERIENZIALE

ELEMENTI DI DIZIONE

Attraverso un corretto utilizzo della voce è possibile catturare circa il 30% in più di attenzione in chi ascolta. La voce con le cadenze e i ritmi giusti, le pause azzeccate, le parole ben articolate con una precisa coloritura, è una voce che si fa ascoltare e che crea connessione con le persone a cui ci rivolgiamo.

RECITAZIONE E GESTIONE EMOTIVA

Nella risoluzione di situazioni complesse è fondamentale staccare rapidamente dalla realtà quotidiana ed entrare nel personaggio/ruolo. Questo viene chiamato distaccoL’empatia è un’abilità importantissima per coinvolgere l’interlocutore.

ANATOMIA ESPERIENZIALE

Sviluppando le potenzialità già presenti nel nostro corpo, attraverso la respirazione e la gestione dello stress, è possibile contenere timidezze e imbarazzi, sostenere l’improvvisazione e imparare a coinvolgere attivamente gli interlocutori.

MOTIVAZIONE E RISULTATI

Il progetto coinvolge le figure chiave dell’azienda con lo scopo di potenziarne le performance individuali e ottenere risultati concreti in termini di miglioramento della comunicazione interna ed efficacia nella gestione delle trattative commerciali.

ELEMENTI DI DIZIONE

Attraverso un corretto utilizzo della voce è possibile catturare circa il 30% in più di attenzione in chi ascolta. La voce con le cadenze e i ritmi giusti, le pause azzeccate, le parole ben articolate con una precisa coloritura, è una voce che si fa ascoltare e che crea connessione con le persone a cui ci rivolgiamo.

RECITAZIONE E GESTIONE EMOTIVA

Nella risoluzione di situazioni complesse è fondamentale staccare rapidamente dalla realtà quotidiana ed entrare nel personaggio/ruolo. Questo viene chiamato distaccoL’empatia è un’abilità importantissima per coinvolgere l’interlocutore.

ANATOMIA ESPERIENZIALE

Sviluppando le potenzialità già presenti nel nostro corpo, attraverso la respirazione e la gestione dello stress, è possibile contenere timidezze e imbarazzi, sostenere l’improvvisazione e imparare a coinvolgere attivamente gli interlocutori.

MOTIVAZIONE E RISULTATI

Il progetto coinvolge le figure chiave dell’azienda con lo scopo di potenziarne le performance individuali e ottenere risultati concreti in termini di miglioramento della comunicazione interna ed efficacia nella gestione delle trattative commerciali.

L’OBIETTIVO DEL PROGETTO TRILOGIA COMUNICATIVA

LE EMOZIONI SONO PARTE INTEGRANTE DELLA NOSTRA QUOTIDIANITÀ: NON DOBBIAMO REPRIMERLE MA INCANALARLE IN MODO EFFICACE

Lo scopo primario del progetto è trovare una via per gestire situazioni complesse aumentando la fiducia tra le parti anche nel lungo periodo. Scopo secondario è individuare una strategia negoziale emotiva che possa essere replicata in modo scientifico.

Si individuano momenti da interpretare al meglio: il distacco, la prima impressione, l’empatia, l’etichettatura, gestione del sequestro emozionale, conclusione.

Per ogni momento saranno inserite tecniche proprie della recitazione teatrale.

Ogni momento strategico dovrà tenere in considerazione la personalità dell’attore, il contesto, l’oggetto della trattativa e l’emotività.

PARTNER DEL PROGETTO: ACCADEMIA DELLO SPETTACOLO DI TORINO

Il progetto è in collaborazione con Accademia dello Spettacolo, un’associazione culturale con sede a Torino che dall’anno 2000 promuove la formazione dei giovani artisti, la diffusione delle arti sceniche nelle scuole italiane e la produzione di opere originali

Inizia subito il tuo percorso nel Business Armonico

In Omaggio 3 video con consigli che potrai subito applicare al tuo business

You have Successfully Subscribed!